Subscribe & Follow

Colazioni e Brunch

Rubini sulla mia tavola, ovvero pancakes con gelatina di melograno

 

Durante la settimana ci alziamo talmente presto che non abbiamo tempo di fare una colazione come si deve. Solo il giovedì cominciamo il lavoro più tardi ed è l’occasione per assaporare ritmi lenti e qualche dolce sulla tavola del mattino.

Ho imparato a fare i pancakes circa un milione di anni fa, più o meno nel periodo dell’università, quando l’idea di diventare una cuoca accettabile nemmeno mi sfiorava e – orrore! – l’unico risotto che sapevo preparare era quello delle buste. Forse provai a cimentarmi per la facilità della ricetta, o per dimostrare a me stessa che Anna e la cucina non erano mondi inconciliabili.

Rammento che comprai una lattina di sciroppo d’acero durante un viaggio in USA & Canada, appositamente per i pancakes da fare al ritorno. Oggi quella lattina è un bel portapenne sulla scrivania e cucinare, finalmente, è un piacere e non più un miraggio lontano.

Ci credete? Travolta dall’entusiasmo del blog, ho messo i pancakes in soffitta e non li avevo mai fatti assaggiare nemmeno a Luca.

Da mesi conservavo nella dispensa un vasetto di gelatina di melograno regalatomi da conoscenti, e ogni tanto lo tiravo fuori solo per ammirarne la meravigliosa tinta rubino. Poi la macchina dei ricordi si è rimessa in moto ed ecco i pancakes, vestiti di un vivace rosso natalizio.

Continue Reading…

Ispirazioni/ Primi piatti

Gnocchi alla romana in rosa

Gli gnocchi alla romana sono un piatto familiare che ha accompagnato la mia infanzia e che tuttora mia mamma prepara con grande bravura.

Complice una trasmissione in TV, lo scorso anno ho sperimentato una nuova ricetta degli stessi gnocchi alla romana di casa, ma in rosa, ovvero con le rape rosse. Ho provato più volte a fotografarli e il risultato era così poco fotogenico che ho preferito rinunciare a postarli sul blog. Intanto, visto che sono piaciuti molto, avevo anche una scusa per cucinarli nuovamente!

Nel frattempo siamo stati a pranzo in un agriturismo fantastico e tra le varie portate abbiamo assaggiato un pecorino di capra “senza parole”.

Il colpo di fulmine è scattato poi scoprendo che al mercato contadino ci sono i produttori del suddetto formaggio sublime e di un grana di capra stagionato un anno che non sto a raccontarvi perché dovreste solo provarlo per capire. In un angolino della mia testa qualcosa ha fatto “click”: dovevo assolutamente apportare un’ulteriore modifica agli gnocchi, dar loro una forma regolare e chiedere a Luca di immortalarli.

Qui, il link dell’agriturismo e un articolo di giornale.

http://www.asslapecoranera.it/eno/index.php

https://gazzettadimantova.gelocal.it/mantova/cronaca/2014/02/07/news/l-idraulico-che-alleva-le-capre-1.8625937?refresh_ce

A proposito del risultato degli gnocchi alla romana…Obiettivo raggiunto – sapore squisito e colore bellissimo!

Un’ultima nota prima di passare alla ricetta: se non trovate il grana di capra, ingrediente non facilissimo da reperire, potete sostituirlo con un buon pecorino dolce o stagionato a seconda dei vostri gusti.

Continue Reading…

Piatti unici/ Secondi piatti di pesce

Baccalà alla cappuccina “Girasole style”

Quando i pomeriggi di novembre scivolano presto nella notte e il tempo fuori si fa fresco, nella cucina del Girasole è arrivato il tempo in cui si può preparare il baccalà in tanti modi diversi.

Certo ho un ricordo di autunni e inverni molto più piovosi e freddi rispetto a quelli degli ultimi anni – qualche volta persino con la neve a sorprenderci e a rallentare il frastuono del mondo – ma non smetto di considerare questa la stagione adatta per un buon piatto caldo e confortante.

Continue Reading…

Ispirazioni/ Istantanee di viaggio/ Primi piatti

Appunti di viaggio, seconda puntata – Risotto alle pere e pecorino di Pienza

La seconda tappa degli appunti di viaggio ci porta nella meravigliosa Toscana, più precisamente in Val d’Orcia. Qui siamo stati per una breve vacanza nell’agosto 2017, mescolando l’incanto di queste terre all’ospitalità e alla buona cucina.

Poco distante da Montepulciano, seguendo i consigli del ragazzo che gestiva il nostro b&b, abbiamo scoperto un caseificio che produce un pecorino di Pienza fantastico. Esiste anche la versione “Gran Riserva”, molto stagionata, e potete immaginare la felicità della sottoscritta, sempre in compagnia dell’intolleranza al lattosio. Qui potete curiosare nel sito di Cugusi e leggere qualche notizia sul pecorino di Pienza, giusto per farvi venire l’acquolina in bocca.

https://caseificiocugusi.it/index.php/it/

http://www.pienza.org/pecorino_it.html

Le cose belle (e buone) però finiscono in fretta, e questo formaggio ci ha proprio conquistato! Non abbiamo dovuto riflettere molto per decidere di fare una piccola deviazione al ritorno del nostro viaggio di quest’anno tra il centro e il sud Italia. Tappe: la macelleria Belli di Torrita di Siena per una finocchiona indimenticabile (di cui vi parlerò in un prossimo post), e ovviamente sua Maestà il pecorino di Pienza al caseificio Cugusi. Stavolta siamo stati più previdenti e ne abbiamo acquistato una bella scorta!

La ricetta che ho creato unisce la bontà del pecorino di Pienza ad una delle eccellenze del nostro territorio, la pera mantovana IGP. 

http://www.eastlombardy.it/it/dettagli-oggetto/476-pera-mantovana-igp/

Continue Reading…

Antipasti e sfiziosità/ Ispirazioni/ Istantanee di viaggio

Appunti di viaggio, prima puntata – Mortadella e paccasassi

Mi piace parlare dei viaggi dopo che si sono depositati nella memoria e posso ritornare con la mente a certi luoghi e ai loro colori.

I ricordi di viaggio sono uno scialle leggero da indossare nelle sere di brezza dal mare, o una coperta calda quando l’aria si fa frizzante nel primo autunno.

Il primo capitolo delle vacanze 2018 comincia dal mare delle Marche, esattamente da Sirolo, un paesino graziosissimo e a fine giugno ancora poco affollato. Sono ancora là ad affacciarmi dal belvedere della piazza per scorgere scorci di azzurro al tramonto, a faticare per scendere alla spiaggia e a stupirmi ogni volta per il suo incanto, a passeggiare per i vicoli con un cartoccio di frittura di pesce in mano, seduta a un tavolino con le prelibatezze che queste splendide terre offrono.

La scoperta di Sirolo in fatto di cibo sono senz’altro i paccasassi. Non li avevo sentiti prima, e curiosa come sempre, ho voluto acquistarne un vasetto. Si tratta di finocchio marino che cresce sulle rocce nella Riviera del Conero e sono buonissimi! Ho seguito il suggerimento di abbinarli con la mortadella e una volta tornata a casa mi sono gustata un ottimo antipasto. Non è nemmeno una ricetta vera, ma è una gioia per il palato che prima o poi bisogna provare!

https://www.lovelyancona.it/spaccasassi-conero-rinci/


Continue Reading…

Ispirazioni/ Primi piatti

Spaghetti al Valcalepio

Accogliamo settembre con una primo piatto particolare, gli spaghetti al Valcalepio. Come forse vi ho già raccontato, non ho una vastissima biblioteca culinaria, ma trascrivo in un file le ricette che mi ispirano, le sperimento e se ci piacciono, dopo averle stampate, le custodisco in un quaderno a ganci.

Pesco qua e là dai blog, dalle riviste di cucina, e persino dai giornalini che si trovano in omaggio nei supermercati. Non posso resistere se si tratta di trovare nuovi spunti per la cucina del Girasole!

Ecco, la ricetta di oggi viene proprio dal giornalino di un discount, con le nostre immancabili modifiche…e un altro piatto è pronto per essere riposto nel quaderno a ganci.

Prima di passare alla ricetta e all’abbinamento con il vino scelto da Luca, vi lascio anche i link del pecorino di Pienza e dell’olio che abbiamo utilizzato per realizzarla.

http://www.caseificiocugusi.it

http://www.oliosalvagno.com

Vino consigliato: qui l’abbinamento si fa ovvio…Valcalepio Rosso DOC 2014 – Cantina Bergamasca. Un vino di buon corpo, che conferma la preponderanza della componente fruttata, con equilibrati sentori di vaniglia derivanti dall’affinamento in botte grande di legno.

Continue Reading…

Ispirazioni/ Primi piatti

Il piatto del buon ricordo

Il piatto del buon ricordo a Casa Girasole è quello del nostro matrimonio, ormai più di due anni fa. Abbiamo scelto un menù volutamente semplice per godere il più possibile della compagnia degli amici e dei parenti – un ricco buffet in piedi, un primo, un secondo, torta Elvezia senza lattosio e frutta. Che serata magica abbiamo vissuto!

Durante gli assaggi prima delle nozze, non abbiamo avuto nemmeno bisogno di prenderci tempo per decidere quale fosse il primo migliore, perché il risotto alla faraona ed erbe aromatiche ci ha subito conquistato, e così è stato anche per gli invitati alla cerimonia! E’ un risotto raffinato, in perfetto equilibrio tra la delicatezza della carne di faraona e il bouquet delle erbe aromatiche.

All’avvicinarsi dell’anniversario, lo scorso luglio, ho deciso di provare a realizzare questo risotto in versione casalinga. La mia personale aggiunta sono i fiori di lavanda per un tocco ancor più originale.

Continue Reading…

Dulcis in fundo

Sorbetto di melone, Parmigiano Reggiano e peperoncino caramellato

Dopo il successo del gelo di pompelmo e timo limone, ho provato il sorbetto di melone, Parmigiano Reggiano e peperoncino caramellato, riadattandolo da un vecchio numero di “Sale&Pepe”. Sono ripetitiva, forse, e in effetti non trovate molti dessert sul mio blog, per varie ragioni…

Fa decisamente caldo, anche se meno dei giorni scorsi. Siamo sfuggiti a parte di esso durante la nostra seconda vacanza in quel paradiso inglese chiamato Lake District, ma appena a casa stop al forno.

La seconda ragione per cui i dolci sono i grandi assenti dalla cucina del Girasole? Beh, la verità è che non mi escono mai bene! Ci sono limiti imposti dall’intolleranza al lattosio, per cui escludo a priori tutte le bontà che contengono ricotta, mascarpone et similia, e altri limiti meno stringenti che mi costringono a tenere un pochino sotto controllo il colesterolo, leggi burro e compagnia. In fondo però, credo che mi manchi proprio “la mano” – esattamente come alla mia nonna materna, ottima cuoca fino a qualche anno fa, ad eccezione delle torte.

Seguo le ricette per filo e per segno, visito blog interessanti e vedo dolci spettacolari realizzati con pochi passaggi semplici, mi dico “Ora provo anch’io!” e il risultato è una torta spesso informe, non completamente immangiabile ma tanto uguale alle sue sorelle prive di sapore. Non ditemi che sono pessimista.

Cerco di ricordare tra i miei successi…Propongo da anni alla mia famiglia soltanto una torta al mirtillo, le ciambelline al vino rosso e il salame di cioccolata senza latticini, che qui non posso pubblicare perché sono state ideate da blog amici. Un cavallo di battaglia sono anche i Vanillekipferl e i biscotti allo zenzero, ma quelli li riservo ad alcuni conoscenti come regalo di Natale, dato che sono belli burrosi. Forse l’unico vero trionfo è stato lo strudel, che mi ha stupito visto che non credevo nemmeno io di riuscire a prepararlo!

Lancio un appello: qualcuno fra i miei lettori ha il mio stesso problema? Avete nei vostri archivi segreti un dolce semplice, buono e tollerante, adatto per la domenica ad esempio, con il quale andare a colpo sicuro? Io aspetto e spero, e intanto vi posto il sorbetto di melone (ora sapete perché!)

Continue Reading…

Primi piatti

Ricette senza stagione – Risotto alla mantovana

Prima di partire per il viaggio in Italia, alcune settimane fa, ho lasciato il blog con una ricetta molto estiva. Vi racconterò più avanti delle due settimane bellissime a zonzo dalla Tuscia fin giù in Calabria, a scoprire paesi lontani dal turismo e ricchi di meraviglie – e naturalmente ci sarà spazio anche per il cibo buono che abbiamo assaggiato.

Al ritorno in città ci ha accolto la canicola, ma non per questo la vita nella cucina del Girasole si è fermata. Nonostante le temperature roventi, ci è venuta voglia di un bel risotto alla mantovana. Dite che siamo pazzi? Vi basti pensare che a pochi passi dalla città, a Ferragosto, si tiene l’antichissima Fiera delle Grazie, con i madonnari che disegnano i loro gessetti sul sagrato della chiesa e il tradizionale panino con il cotechino…un’esperienza da provare.

Il risotto alla mantovana racchiude la quintessenza della cucina locale. Parla della nostra terra e delle nostre acque da cui provengono il Vialone Nano e il pesto di salame. Ha un gusto deciso e gentile. E’ rustico e raffinato insieme.

Non assomiglia ai risotti tradizionali dall’aspetto cremoso e morbido, ma risulta asciutto e con i chicchi ben sgranati, grazie alla particolare cottura, il cui segreto sta nella giusta proporzione tra acqua e riso, nell’uso del coperchio e nei tempi di riposo. 

Continue Reading…

Dulcis in fundo

Gelo di pompelmo e timo limone

Non ho (ancora) una gelatiera, ma in estate mi piace preparare piccoli ghiaccioli o “geli” partendo dalla frutta o dal tè freddo – pochi ingredienti e la soddisfazione di avere tutto in casa, quando anche uscire diventa troppo faticoso a causa delle temperature elevate. Il gelo di pompelmo e timo limone in questi giorni è lì nel cassetto del freezer e aspetta solo di essere servito in una graziosa coppetta per deliziarci!

Continue Reading…

CONSIGLIA Broccoli fritti